easysea ® , una brillante Start-Up di un ''Vulcanico Meridione''

easysea ® , una brillante Start-Up di un ''Vulcanico Meridione''

Il mondo del lavoro accoglie sempre con grande entusiasmo le proposte di un’imprenditoria giovane e determinata, nel solco di quanto il sud è stato in grado di esprimere storicamente in più occasioni.

L’inizio di tutto è da riportare indietro nel tempo di un paio di anni e dall’incontro di due passioni che trovatesi a regatare insieme, nel mare di Monte di Procida, entrano in rapida sintonia sia sul piacere di andar per mare sia su una visione razionale di quanto avviene in barca nei vari momenti della navigazione, specie in quelli di maggiore difficoltà.

Francesco Fascelli, 27 anni, e Giuseppe Scotto, 21 anni, per quanto giovani, hanno alle spalle formazione tecnica e pratica che và dal design alla comunicazione e alla capacità di progettazione e realizzazione di tutto quanto è ritenuto capace di soluzionare criticità nella complessa attività del navigare.

E’ ineludibile, quindi, il passaggio dalla ventose giornate del mare campano alla start-up “easysea”, realizzata come un possibile sogno di divenire nello specifico settore della navigazione da diporto e non solo, un punto di riferimento a livello internazionale, per tutti coloro che vogliono gioire del mare in maniera semplice e funzionale navigando in sicurezza e tranquillità, riducendo al massimo gli imprevisti tecnici.

A Francesco è affidato il compito di definire sul piano del design il progetto tecnico condiviso e focalizzato con Giuseppe, che seguirà anche il processo di realizzazione e scrupolosa messa a punto, anche grazie alle strutture del cantiere navale di famiglia.

Il “Core Business” risulta essere rappresentato da una ampia gamma di accessori per la navigazione a vela e a motore, ma anche da arredi per le imbarcazioni e abbigliamento tecnico.

Tutto ispirato dalla ricerca di originalità e funzionalità di idee altamente innovative. I vari progetti realizzati verranno proposti tramite l’on-line, non trascurando i canali commerciali più tradizionali e la partecipazione alle principali fiere internazionali del settore.

All comments

Leave a Reply